Bassosimone

0 notes

Second experiment with std::unique_ptr

#include <event2/buffer.h>

#include <iostream>
#include <memory>
#include <stdlib.h>

struct EvbufferDeleter {
	void operator()(evbuffer *b) {
		std::cout << "deleter\n";
		evbuffer_free(b);
	}
};

int
main(void)
{
	auto b = evbuffer_new();
	if (b == NULL)
		exit(1);

	std::unique_ptr<evbuffer, EvbufferDeleter> p(b);
}

Filed under c++ c++ programming c++11

0 notes

First experiment with std::unique_ptr

// Public domain

#include <iostream>
#include <memory>

static int count;

struct Bar {
	int me;

	Bar(void) {
		this->me = count;
		count += 1;
		std::cout << "Bar created " << this->me << "\n";
	}

	~Bar(void) {
		std::cout << "Bar destroyed " << this->me << "\n";
	}
};

struct Foo {
	std::unique_ptr baz1;

	void init(void) {
		this->baz1 = std::unique_ptr(new Bar());
	}
};

int
main(void)
{
	const std::unique_ptr p(new Foo());

	std::cout << "Call init\n";
	p->init();

	std::cout << "Call init\n";
	p->init();

	std::cout << "Call init\n";
	p->init();

	std::cout << "End of scope\n";
}

Filed under c++ programming c++ c++11

0 notes

BCP (The Boost copy utility)

The bcp utility is a tool for extracting subsets of Boost, it’s useful for Boost authors who want to distribute their library separately from Boost, and for Boost users who want to distribute a subset of Boost with their application.

bcp can also report on which parts of Boost your code is dependent on, and what licences are used by those dependencies.

Filed under c++ programming boost

0 notes

RivoluzAppuntiBrutti: il Telefono

Questo post è una rielaborazione di http://rivoluzionedigitale.polito.it/2014/programma#2014-04-30

Schema interpretativo di Winston: esperimenti di trasmissione di voce a distanza usando elettricita’ (1854, Meucci - 1875 Bell); esigenza sociale: azienda moderna.

Legge di soppressione del potenziale radicale: a fine ‘800 era possibile comunicazione telefonica uno a molti (esempio negli anni ‘20 a Parigi diffusione di musica e news via telefono).
Ipotesi ragionevole: dare quel potenziale agli utenti sarebbe probabilmente stato considerato troppo negli anni ‘20.

Monopolio naturale. Nel 1894 scadono i brevetti di Bell e fiorisce la concorrenza, nascono moltissime aziende incompatibili tra loro.
Definizione di effetto rete e paragone con social network (incompatibili tra loro) di oggi.
Sia allora sia oggi, i brevetti venivano e vengono usati in modo strategico.

Fonti:

Simone Basso

0 notes

RivoluzAppunti: il Telefono

Questo post è una rielaborazione degli appunti sul programma di RivoluzDigitale 2014 svolto finora (appunti curati da me). In particolare, ho ripreso ed espanso la sezione dedicata al telefono.

Schema interpretativo di Winston: esperimenti di trasmissione di voce a distanza usando elettricita’ (1854, Meucci - 1875 Bell); esigenza sociale: azienda moderna.

image

Un telefono rotante in bachelite.
Fonte: Wikipedia.

Legge di soppressione del potenziale radicale: a fine ‘800 era possibile comunicazione telefonica uno a molti (esempio negli anni ‘20 a Parigi diffusione di musica e news via telefono). Ipotesi ragionevole: dare quel potenziale agli utenti sarebbe probabilmente stato considerato troppo negli anni ‘20.

Monopolio naturale. Nel 1894 scadono i brevetti di Bell e fiorisce la concorrenza, nascono moltissime aziende incompatibili tra loro:

Bell’s second telephone patent expires, opening the telephone industry to competition. Within a decade, over 6,000 companies went into the telephone business in localities across the country.

Definizione di effetto rete e paragone con social network (incompatibili tra loro) di oggi. Sia allora sia oggi, i brevetti venivano e vengono usati in modo strategico.

Simone Basso

Filed under RivoluzDigitale appunti Meucci Bell telefono